15 giorni, 33 motivi per cui amo la Spagna

Un mese fa la mia avventura per Valencia ed Elche (Alicante) stava per terminare.
Ho deciso, quindi, di riunire i pensieri pubblicati su instagram mentre ero in viaggio.

Sei curioso?

Amo la Spagna perché…

valencia_senia

giorno 1

1 – perché dopo Pamplona, nulla è come prima. La prima volta che ho messo piede in questo paese, mi sono beccata il “mal di Spagna” (e vi assicuro che esiste!);
2 – perché è sinonimo di esplorazione, di curiosità e di bellezza;
3 – perché se quasi un anno fa scrivevo di come a Berlino riuscissero a sfruttare il loro ruolo nella Seconda Guerra Mondiale, oggi scrivo di quanto bella Valencia (e la Spagna sia) – la Lonja de la Seda, patrimonio dell’umanità, è stato il più sorprendente di oggi.

valencia_lonja

giorno 2

4- perché riesce a stupirmi e farmi piacere uno zoo (😱)
5- perché in mezzo agli spagnoli, come fai a dire che qualcuno è italiano?!
6 – perché hanno 100 Montaditos. E los churros. E la paella. E il mitico colacao. Ah, e senza un cucurucho dove pensi di andare?! 🍦
7 – perché “BERÓNICA, POR FABOR” vince su tutto! 

giorno 3

8 – perché, accidenti, devo rimangiarmi le parole! Calatrava avrà fatto anche una schifezza a Venezia, ma la Ciutat de les Arts i les Ciències è veramente spettacolare.
9 – perché non c’è un singolo angolo che non fotograferei. Giardini, case, bar… la cosa mi sta proprio sfuggendo di mano 😱📷

valencia_graffiti
giorno 4

10 – se ordini un “café con leche fria”, è più probabile che ti arrivi un caffè macchiato (con latte caldo, ovviamente) e un bicchiere con ghiaccio, che un caffè semplicemente con latte freddo dentro. 
11 – perché se non guardi con gli occhi in su, non stai vedendo niente.
I palazzi antichi sono uno spettacolo di forme e colori, pieni di storie e di vita.

valencia_palazzi

giorno 5

12 – perché ogni volta che penso non possa stupirmi in nessun altro modo, mi lascia senza parole. In quello che si può definire il mio diario di viaggio, la lista dei luoghi visitati continua ad aumentare. Aggiungo strade, segno le piazze, annoto i palazzi. Ognuno diverso, ciascuno con le sue particolarità. 
13 – perché farei chilometri e chilometri senza mai fermarmi per riuscire a vedere ogni singola cosa, ogni strada, ogni luogo. Ovviamente con la mia velocità di razzo. Non posso certo perdermene uno!

giorno 6

14 – perché c’è sempre un buon motivo per stare insieme, far festa e scherzare. Stare in compagnia è d’obbligo, è parte del DNA spagnolo. 🎉
15- perché tutto è cultura. Per la Gran Nit della Feria di Valencia, nella plaza del Ayuntamiento è stato organizzato un enorme concerto, e molto musei rimangono aperti fino a tardi. Bande e tante altre iniziative vengono svolte per le strade, e diventa impossibile non fermarsi e restare ad ammirare!😍

valencia_medusa
giorno 7

16 – perché la domenica vuol dire condividere la giornata con chi ami, andare in spiaggia, mangiare paella, mettere un po’ di musica e sperare che tutto non finisca troppo in fretta;
17 – perché in Spagna si collabora, ci si aiuta e si porge sempre e comunque una mano. Allo stesso tempo, però, le regole di comportamento sono molte più ridotte, i gesti sono più naturali e impulsivi;

giorno 8

18 – perché non c’è giorno che passi in cui il sole non faccia capolino, ti avvolga e ti riscaldi. E nei pochi mesi in cui si fa davvero sentire, bisogna fare scorta!
19 – perché ogni scusa è buona per tirar fuori le sedie, un paio di bicchieri, chiamare amici e vicini e stare in compagnia. Chiacchierare, giocare, condividere consigli, prendere un po’ d’aria… qualsiasi cosa, basta avere il sorriso sulle labbra;

 

giorno 9

20 – perché era una parte importante di una persona fantastica, e nonostante non sia potuta venire qui in carne ed ossa, ha vissuto questi giorni qui con noi. Ha dato un motivo in più per sfruttare le opportunità della vita e avvicinarci più di prima, per ricordarci chi siamo e ciò che conta. Senza questa vacanza mi sarei persa tante, troppe cose. Ci hai fatto un regalo meraviglioso, zio 
21 – perché l’estate si festeggia. Si festeggia la gioia, la voglia di divertirsi e l’allegria. Si festeggia perché non farlo è un peccato, e perché, si sa, il ritmo è nel sangue di ogni spagnolo (o quasi?). 🎶

 

giorno 10

22 – perché mi fa sentire libera.
Libera da pregiudizi e da abitudini.
Mi fa sentire libera di esplorare, di fare foto e di semplicemente andare. 
Mi fa sentire libera di scoprire ed essere me stessa.
23 – perché gli autobus hanno wi-fi. E televisione con film. E pure prese per il cellulare. 

elche_carretera
giorno 11

24 – perché “caminante, no hay camino, se hace camino al andar”👣
25 – perché in pochi chilometri riesce a stupirmi con i suoi paesaggi unici e tanto diversi da quello a cui sono abituata in Italia. La spiaggia e i pesci, le saline e i fenicotteri, la collina e il faro, le montagne e il tramonto…

 

giorno 12

26 – perché qui non ho paura. Qui non ho nulla da perdere. Né da dimostrare.
Qui mi butto, e anche se cado, non importa. L’importante è solo provarci, spingersi oltre ai limiti che, per un motivo o l’altro, ci mettiamo davanti ogni giorno.
27 – perché ogni volta trovo posti magnifici, paesaggi da sogno, che danno quella sensazione in cui hai bisogno di darti un pizzicotto per vedere se è reale.

28 – perché il sole è uno stile di vita e una presenza immancabile. Un sole che riscalda, a volte che brucia, ma che illumina.
29 – perché stare qui vuol dire assumere piano piano le loro abitudini. Vuol dire cambiare la mentalità e soprattutto l’organizzazione della giornata. Tutti gli orari sono posticipati, la sveglia ritarda e il sonno può aspettare ancora un po’. Fino alle 17.00 no, sei pazza, non si esce, fa troppo caldo.

tabarca ombrelli

giorno 13

30 – perché le persone che ho conosciuto qui sono incontri che non potrò mai dimenticare. Il loro sorriso, le loro parole e il loro accoglierti vale più di tante altre cose! 💕
31 – perché tutti andiamo in Spagna per vivere qualcosa di diverso, e ogni volta è un’avventura incredibile. Sott’acqua, in mezzo al deserto, sulla cima di un monte, o lungo la strada di un cammino, sai che quello che stai provando rimarrà per sempre.🌊

giorno 14

32 – perché salire su un aereo e tornare a casa, vuol dire già iniziare a fare piani per tornare. Tornare a recuperare pezzettini che hai lasciato sparsi. Ma se capita, forse anche per lasciarne in giro un altro po’!
33 – perché casa non è una sola. E casa ti aspetterà sempre a braccia aperte.

Grazie per quest’altra incredibile avventura 

Read this article in English.

Lee este articulo en español.

2 pensieri su “15 giorni, 33 motivi per cui amo la Spagna

  1. Pingback: 15 dias, 33 razones por las que amo España – Una Veronica Vagante

  2. Pingback: VALENCIA – la mia avventura PARTE 1 – Una Veronica Vagante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...