BASSANO DEL GRAPPA E LE GROTTE DI OLIERO

La vita a Venezia è fatta di ponti, gondole, tramonti romantici… ma c’è acqua. Acqua, e ancora acqua. Ed essendo cresciuta in mezzo alle colline, la mancanza di verde attorno a me è continuata a crescere, costringendomi a trovare un posto in cui rifugiarmi dal caldo lagunare.
Dopo alcune ricerche su internet, ho scoperto le Grotte di Oliero, e ne ho approfittato per fermarmi a visitare anche Bassano del Grappa.

IMG_2513

Continua a leggere “BASSANO DEL GRAPPA E LE GROTTE DI OLIERO”

Le Ragazze Vaganti | SABRINA – the series

The series Le Ragazze Vaganti is back. This series has the aim of telling the experiences of wandering girls in order to inspire other young women to explore.
Last week Maria Matus was killed at the beginning of her trip around the world. With this tragic event, the hashtag #noviajaba sola (she didn’t travel alone) was born, simbolizing the fact that leaving alone doesn’t mean being it, and that she didn’t travel alone, as well as I don’t and neither do you.
Any of us could have been Maria, but the solution certainly isn’t staying at homa and so isn’t giving up on your dreams and your freedom.

sabrina_1

My name is Sabrina, I’m 29 years old and a digital nomad. I left Italy in 2009 when I attended university in Paris. Once graduated, I left for a year of van life in Australia and for some months wandering around South-east Asia. I tried to go back to Italy, but freelance life in Milan wasn’t for me at all. I’ve been managing my clients remotely since December 2017, working just enough in the Philippines and in Indonesia. My greatest passion is surfing and now I can do it every day!

You can follow me on my website and on Instagram.

Continua a leggere “Le Ragazze Vaganti | SABRINA – the series”

Le Ragazze Vaganti | SABRINA – la serie

Torna la serie Le Ragazze Vaganti, il cui obiettivo è raccontare le esperienze vaganti di ragazze per il mondo per ispirare altre giovani donne ad esplorare.
La scorsa settimana Maria Matus è stata uccisa all’inizio del suo viaggio per il mondo. Con il triste evento è nato l’hashtag #noviajabasola, a testimonianza del fatto che partire da sole non vuol dire esserlo, e che lei non viaggiava sola, come io non viaggio sola e neanche tu.
Chiunque di noi potrebbe essere stata Maria, ma la soluzione non è sicuramente quella di restare a casa e di rinunciare ai propri sogni e alla propria libertà.

sabrina_1

Mi chiamo Sabrina, ho 29 anni e sono una nomade digitale. Ho lasciato l’Italia nel 2009 quando ho iniziato a frequentare l’università a Parigi. Una volta laureata sono partita per un anno di van life in Australia e qualche mese passato a girovagare per il Sud Est Asiatico. Poi ho provato a tornare in Italia, ma la vita da free lance a Milano non faceva davvero per me. Da dicembre 2017 gestisco i miei clienti completamente in remoto, lavorando quanto basta dalle spiagge delle Filippine e dell’Indonesia. Il surf è la mia grande passione, e ora finalmente posso dedicarmici tutti i giorni!

Amo surfare all’alba, le moto da cross, la pizza, il prosciutto, i formaggi, il vino e tutte le leccornie italiane che sono difficili trovare in Asia.
Odio stare seduta davanti ad un computer per troppe ore di fila, i cibi piccanti, le macchine e il traffico.

Potete seguirmi sul mio sito e il mio Instagram.

 

Viaggiando ci sono vari aspetti della vita che cambiano. Stare lontano da casa ti fa scoprire che le amicizie stesse prendono una nuova forma.
Gli amici di tutta la vita e gli amici in viaggio hanno qualcosa di diverso. Sei d’accordo? Cosa ne pensi?

Penso anch’io che ci siano due tipi di amicizie: quelle a casa e quelle mentre viaggio.
Le amicizie rimaste a casa sono scremate tantissimo, e solo con gli amici più cari ho ancora un legame stretto. Le persone importanti ci sono state  e ci sono ancora.
Gli amici che, invece, ho fatto viaggiando, sono veramente un tipo di amicizia diverso. Tutto è molto intenso: si viaggia insieme, si vive insieme, si condividono tantissime passioni… è un’amicizia diversa, e so che in qualsiasi momento della mia vita io decida di andare a visitare un paese in cui loro abitano, mi accoglierebbero a braccia aperte.

Sabrina_4

Anche casa è diventata un’idea, non più un unico luogo fisico. Potrei forse definirlo come un insieme di luoghi: se parlo di casa mi riferisco sia a dove mi trovo in questo momento, ma anche il luogo in cui sono nata e cresciuta.
In generale, per me ora casa è un concetto che collego all’Italia e all’Europa, inevitabilmente collegato alla cultura, con il cibo e le tradizioni. Questo concetto con il tempo è diventato però molto fluido, ed è un qualcosa relativo alle persone: Bali, le Filippine, i miei, tutti gli amici… loro sono casa.

Sabrina_2

Quando riesci a vivere il luogo in cui sei, o, come lo è per me, quando riesci a riempire lo spazio in cui sei, non provi nostalgia. Ho cominciato a sentirmi a casa a Parigi quando ho cominciato a correre, qui mi sento a casa perché faccio surf tutti i giorni. L’attività fisica è senza dubbio fondamentale per il mio benessere.

Quando sono partita per l’Erasmus, però, non è stato facile. Con il tempo, credo ci si abitui ad ambientarsi sempre più velocemente.
Ora mi sento come se avessi selezionato le cose che mi piacciono, e facendolo ogni giorno come potrei stare male? Non sono più stressata, ma a volte mi mancano alcune cose, come un aperitivo, delle chiacchierate con le amiche, le serate, il buon cibo, le mie montagne… Stare via tanto te le fa apprezzare molto, molto di più quando poi torni.

Sabrina_3

Faccio surf da cinque anni, ma prima di dicembre, non lo praticavo tutti i giorni. Non sono mai stata neanche mattiniera, eppure per il surf mi sono convinta a svegliarmi per essere già sulla tavola all’alba. Sei lì, seduta, mentre il sole sorge e tutto si tinge di colori pastello e le onde diventano di un colore cristallo. Tu e le poche persone che ci sono attorno te restate in silenzio ad ammirare. Non c’è nulla di più unico.

Sabrina_5

Se anche tu hai una storia vagante da raccontare,
contattami in privato e condividi con i tuoi amici.

ALPI GIULIE | TREKKING IN SOLITARIA DI 5 GIORNI

“Vivi nel tuo mondo, ma grazie per avermi mostrato che le cose possono funzionare perfettamente anche in altri modi”.
Questa è una delle cose più belle che mi abbiano detto finora, e anche se sono d’accordo solo parzialmente, è una delle parti di me che mi hanno spinta a decidere di fare questo viaggio.
Ho unito pezzetti di vari sentieri e ho creato il mio percorso di cinque giorni sulle Alpi Giulie, in Friuli, al confine con l’Austria e la Slovenia.

Continua a leggere “ALPI GIULIE | TREKKING IN SOLITARIA DI 5 GIORNI”

5 days SOLO TREKKING in the Julian Alps | THE JOURNEY

“You live in your own world, but thank you for showing me that everything can work perfectly in other ways, too.”
This is one of the most beautiful things I’ve been told so far, and even I just partially agree, it’s part of what made me take the decision to take this trip.
I put together different trails for a five-days trekking alone in the Julian Alps, in the North-eastern part of Italy, next to the borders with Austria and Slovenia.

Continua a leggere “5 days SOLO TREKKING in the Julian Alps | THE JOURNEY”

THE ULTIMATE DESTINATIONS FOR A MUSIC SUMMER | European Music Festivals

Summer is synonym to many other words.
Sun, outdoor activities, beach, sea, holiday, party, ice-cream,
but mainly music.

Among the goals I want to accomplish before turning 30, there is to take part in a music festival.
I have always thought of them as a great chance to enjoy yourself while listening to some great music, making new friends, and discovering new places.
Festivals are, indeed, the perfect opportunity to discover a new country.
And most of them are hosted in natural parks and off-the-beaten paths.

Are you curious to read what are the 10 festivals I choose for you?

These are my ultimate destinations to European music festivals for the upcoming summer:

  1. Bilbao BBK live (Spain): their line-up is quite impressive, with Florence and the Machine on the very beginning, and other amazing artists such as The XX, The Chemical Brothers, and many others.
    The BBK live is set in the outskirt of the city of Bilbao, on the green area of mount Kobeta (Kobetamendi in the local language, Euskera).
    Did you know that its logo are two mountains?

https://www.bilbaobbklive.com/en/

mountain-abra
@bilbaobbklive

Continua a leggere “THE ULTIMATE DESTINATIONS FOR A MUSIC SUMMER | European Music Festivals”

Egness e cosa sapere prima di andare in Spagna | Le Guide Vaganti

Un paese fondamentale in Una Veronica Vagante è la Spagna.

La Spagna che mi ha ospitata per tre bellissimi mesi nella mia prima avventura che ha fatto nascere il blog, e da cui sono poi tornata varie volte.

E, indovina un po’? Tra poco sarò nuovamente su un aereo per vivere un’altra piccola avventura a Madrid.

elche_veronicaPer me è sempre stato importante avere  una conoscenza base della lingua del paese in cui vado, per essere sicura di riuscire a gestire la situazione in qualsiasi (o quasi) situazione.

 

 

Così ho chiesto aiuto alla mia amica Egness, un’insegnante di spagnolo che ha deciso di lasciare qualche consiglio da cittadina spagnola e viaggiatrice nella nuova serie “Le Guide Vaganti”… Continua a leggere “Egness e cosa sapere prima di andare in Spagna | Le Guide Vaganti”