BANANA ECO CAMP e NUOVA AVVENTURA

Quando ho annunciato che sarei partita erano quattro settimane fa, e dopo una sarei partita.
Avevo già detto che i piani non erano chiari e che avrei deciso sul momento, passate tre settimane, cos’avrei fatto successivamente.
E le fatidiche settimane sono già scorse, ho cancellato giorni sul calendario e ho spento le mie ventuno candeline qui.
Ho raccontato proprio nell’ultimo post che ho passato molto del mio tempo tra le chiacchiere e le varie persone che si sono intercambiate qui al Banana Eco Camp, e ho pensato che condividere parte dell’avventura qui mi aiuterà a ricordare con il tempo la mia super esperienza.

IMG_9059

La vita nel camp è fatta di un andirivieni costante di persone.
Persone che viaggiano da sole, coppie, famiglie,
all’inizio del loro viaggio, a metà dell’avventura o alla fine, stremati dalle settimane di pura adrenalina.
Persone da ogni parte del mondo, con ogni tipo di storia e di valigia.

Persone così diverse che poi si ritrovano tutte attorno allo stesso falò e a mangiare alla stessa tavola.

Continua a leggere “BANANA ECO CAMP e NUOVA AVVENTURA”

TERCEIRA – istruzioni d’uso per visitare l’isola

Tre settimane sull’isola passano in fretta.
In fretta, ma forse anche no.

I 90 km di perimetro dell’isola si visitano in pochissimo tempo, e in tre giorni è possibile vedere tutto.
Cos’ho fatto il resto dei giorni?
Me la sono presa con calma, ho lavorato al Banana Eco Camp, mi sono rilassata e ho programmato la prossima tappa. (Nei prossimi giorni pubblicherò un post in cui spiegherò tutto).

Come avevo già scritto nel post precedente, le cittadine principali si trovano sulla costa: Angra do Heroismo, Praia da Vitoria, Biscoitos… Mentre nell’interiore a regnare sono le mucche – scherzando con alcuni ospiti del Camp, dicevamo che le mucche sono più degli abitanti dell’isola, per darvi un’idea.

Read it in English: Ultimate guide of TERCEIRA

IMG_9019

Continua a leggere “TERCEIRA – istruzioni d’uso per visitare l’isola”

UNA VERONICA VAGANTE È PARTITA.

Partita e arrivata.

Per la prima volta mi sono sentita una vera viaggiatrice.
Metterci più di due o tre ore ad arrivare e avere varie tappe prima di raggiungere la destinazione mi ha fatto sentire in una maniera diversa dal solito, in un modo che non avevo mai provato.
Qualche mese fa ho cominciato a leggere la storia di Claudio Pelizzeni, e non riuscivo esattamente a capire il perché della sua decisione di intraprendere un viaggio senza usare voli aerei.
Due aerei e un viaggio di otto ore in autobus dopo, posso dire di averne, almeno in parte, capito il motivo.

IMG_7011

Read this post in English: A Wandering Veronica has left.

Continua a leggere “UNA VERONICA VAGANTE È PARTITA.”

Pre-partenza – Veronica torna a vagare.

Una Veronica Vagante è pronta per tornare a vagare.

Felicissima, estasiata, al settimo cielo.
Poi ci ripenso un pochino meglio, metto i piedi per terra, e, nonostante la voglia, un po’ di ansia mi viene.

Ma fammi spiegare meglio quale sarà la mia prossima avventura.

Read it in English: Pre-departure – Veronica goes back to wander.

IMG_6293

Continua a leggere “Pre-partenza – Veronica torna a vagare.”